SMILE

Smile di Raina Telgemeier (il Castoro)

Le graphic novel da noi sono sempre le benvenute! Si leggono velocemente. Sono come un buon dessert dopo una cena salutare. La grande le alterna a libri più corposi per alleggerire le sue letture. E leggerezza non significa scarsa qualità. L'unica nota negativa che rilevo è quella economica: i libri a fumetti costano un botto ma si leggono in un attimo!
Dietro la realizzazione di un libro come Smile c'è un gran lavoro, me ne rendo conto. La storia è davvero succulenta. C'è questa ragazzina che frequenta le medie, c'è un piccolo incidente estetico, c'è un apparecchio per i denti, ci sono gli amici, le figuracce, un ragazzo carino...insomma c'è tutto quel che serve per farsi divorare.
Avevo già parlato di Raina Telgemeier presentando Il club delle baby sitter. Date un'occhiata al suo blog

Questo post partecipa al VdL di HomeMadeMamma ed è condiviso nel gruppo fb de La Biblioteca di Filippo

 

1 Risposta

  1. Grazie del suggerimento, sono certa che piacerà anche alla decenne di casa che divora fumetti!

Lascia un commento