LE PIANTE SENZA NOME

Le piante senza nome di Beatrice Masini e Sonia Luce Possentini (Cathusia)

Ho scoperto un altro libro che parla dell'Orto Botanico di Padova. Anzi, me lo sono trovata tra le mani. Un'amica me l'ha voluto prestare e la ringrazio la Chiara perchè Le piante senza nome è bellissimo. In realtà mi ero ripromessa di non usare più parole come bello o bellissimo quando parlo di un libro. Che significa? E invece eccomi qui, di nuovo. Non mi viene altro da dire!
La storia è scritta da una delle mie autrici preferite: Beatrice Masini. Le immagini sono illustrate da una delle miei illustratrici preferite: Sonia Luce Possentini. In questo caso mi sento giustificata a definirlo bellissimo, no?
Il libro racconta di un bambino, Rico, che viene da lontano. Del suo paese non ha che pochi semi in tasca che diventeranno piantine in un giardino di Venezia. Ma queste sono troppo importanti e per proteggerle, Rico, su consiglio del suo amico Alvise Zordan, decide di portarle nel posto dove più di ogni altro c'è qualcuno in grado di prendersi cura di loro. Così il bambino arriverà all'Orto Botanico di Padova e incontrerà un maestro giardiniere davvero speciale.

Questo post partecipa al VdL di HomeMadeMamma ed è condiviso nel gruppo FB de La Biblioteca di Filippo.

Nessun commento ancora

Lascia un commento