STORIE DELLA BUONANOTTE PER BAMBINE RIBELLI

Storie della buonanotte per bambine ribelli di Elena Favilli e Francesca Cavallo (Mondadori)

L'ho trovato! Il caso editoriale, quello che tutti volevano, il libro esaurito ovunque è ora anche nelle mie mani. Probabilmente questo post risulterà impopolare!
Sono contenta di aver acquistato Storie della buonanotte per bambine ribelli. L'idea mi piace ancora tantissimo, le autrici pure, l'argomento grandi donne è sempre tra i miei preferiti eppure... Se cominci a leggerlo non può non balzare agli occhi quanto il testo sia banale, povero, privo di qualunque attrattiva. Lo è per me che sono un'adulta e conosco i personaggi, figuriamoci se riesce a catturare l'interesse delle bambine alle quali è dedicato. Le immagini però mi sono piaciute!

Sono una romantica, io e un'ingenua perché tendo a restarci male se un'operazione di marketing ben riuscita si appoggia ad argomenti importanti come il femminismo, l'educazione, il superamento degli stereotipi per attirare il suo pubblico.

Continua a risuonarmi nella mente il post di Galline Volanti "Questo è un libro pensato per far sentire le donne, ovvero le mamme che acquistano il libro, delle brave mamme che crescono bambine ribelli, fighe, come forse noi...non riusciamo a essere nella nostra quotidianità (e crediamo forse che nostra figlia si faccia ispirare da Hillary Clinton o da una guerriera Apache più che dalle figure a lei vicine?)"
Quant'è vero!!!

Detto questo il libro l'ho comprato e lo leggerò ai miei figli (anche al maschio) e ne parleremo e approfondiremo se ne avremo voglia. Conosceremo le vite di queste protagoniste straordinarie e sentirò di aver fatto la mia parte di brava mamma che vuole crescere i suoi bambini ribelli!!!

Questo post partecipa al VdL di HomeMadeMamma e è condiviso nel gruppo FB de La Biblioteca di Filippo.

 

 

2 Risposta

  1. Quindi non lo consigli? Io tendo sempre a snobbare i casi letterari del momento ...
    • La Silvi
      Lo consiglio solo perché parla di donne straordinarie...

Lascia un commento